Autorizzazione all’uso dei cookie

Tu sei qui

Incontro conclusivo Giornata Campus residenziale italiano contro il bullismo e il cyberbullismo

Si è concluso con la presentazione e la condivisione dei prodotti realizzati dagli studenti nei laboratori il campus residenziale contro il bullismo e il cyberbullismo .Alcuni studenti del nostro Istituto , coadiuvati dagli avvocati Marika Candela e Antonino Tornambè, hanno partecipato al laboratorio "Vorrei una legge che..." ipotizzando una serie di articoli che vorrebbero esistessero a tutela degli studenti e che la presidente nazionale dell'Uciim, Rosalba Candela, si è impegnata a presentare alla commissione parlamentare competente. Altri studenti delle nostre classi ,guidati dalla giornalista Antonella Giovinco, dopo avere partecipato ad un corso di formazione sulla struttura di un quotidiano, si sono cimentati nel ruolo di giornalisti realizzando il  Giornale Ufficiale del campus "Sbullettin".  Di grande interesse è stato anche lo spettacolo di Pupi e pupari prodotto con l'ausilio di Angelo Sicilia sulla storia di Don Pino Puglisi che ha gridato il suo no a ogni forma di prevaricazione ponendosi come modello di comportamento corretto per gli studenti di oggi che devono imparare a rompere il muro di omertà e denunciare ogni vessazione subita.  Interessanti anche i cortometraggi , gli spot pubblicitari , il calendario 19/20 e il manifesto pubblicitario contro il bullismo ; emozionante il laboratorio teatro progettato da Giusy Palumbo e Croce Costanza che ha lanciato il messaggio "noi siamo un gruppo e facciamo rete".  La colonna sonora del campus è stata "sbulla trap " , una canzone scritta dagli stessi studenti siciliani con l'obiettivo di dimostrare che la società può cambiare e che il bullismo si può vincere se non si resta fermi a guardare. Ha concluso i lavori la presidente Chiara Di Prima che ha sottolineato come oggi sia "stata scritta una bella pagina di storia della scuola e della società civile"  con la promessa che i prodotti realizzati dagli studenti saranno presentati sulla nave della legalità e saranno inseriti nella cerimonia di inaugurazione dell'anno scolastico 2019/2020. Il campus si è concluso ma è appena iniziato il lavoro dei peer educators investiti nelle varie scuole di un compito di grande responsabilità: intercettare eventuali comportamenti di bullismo e denunciare,  consapevoli che si è colpevoli anche se solo si resta a guardare. Stop bullying allora anche all'ITCET Leonardo Sciascia di Agrigento!

Link articolo - Risoluto.it

AllegatoDimensione
PDF icon Giornale di Sicilia696.33 KB

Sito realizzato e distribuito da Porte Aperte sul Web, Comunità di pratica per l'accessibilità dei siti scolastici, nell'ambito del Progetto "Un CMS per la scuola" - USR Lombardia.
Il modello di sito è rilasciato sotto licenza Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 3.0 Unported di Creative Commons.

CMS Drupal ver.7.53 del 08/12/2016 agg.12/04/2017

SOCIAL

Canale Telegram Pagina Instagram Pagina Facebook